Vacanze in quattro… 02

E’ il momento della colazione. Marta e Flavio si alzano per primi e preparano sul terrazzo la tavola per tutti e quattro. Sono sereni e hanno voglia di godersi la vacanza. C’è sole e poco vento. La giornata ideale per un giro in gommone attorno all’isola. Paola e Andrea si alzano subito dopo. Si ritrovano tutti e quattro seduti al tavolo, sorridenti e di buon umore. Paola prova parecchio imbarazzo. Vedere i due amici alla luce del solo dopo la scena della notte precedente la mette un po’ in subbuglio. Loro sono naturali e sembra tutto normale. C’è comunque un po’ di imbarazzo da parte di tutti. Nessuno dice nulla e tutti si sforzano di non fare t****lare nulla. Paola pensa che tutto sommato la cosa sia divertente. Le due ragazze sono entrambe in costume. Due pezzi. Entrambe hanno un copricostume corto. Sempre bianco per Paola e colorato per Marta. Gli uomini in pantaloncini e maglietta. Paola si è legata i lunghi capelli in una treccia. Marta ha i capelli sciolti. E’ bionda e non li porta molto lunghi. Convengono tutti e quattro sull’idea di prendere il gommone ed esplorare l’isola via mare. Sembra essere il modo migliore per godersi il mare e quella roccia così vicina all’Africa.
Si preparano ed in pochi minuti sono pronti per scendere al porto. Hanno noleggiato due scooter. I noleggiatori di barche sono numerosi ed abbastanza insistenti. Andrea gestisce le trattative. Le due donne ricevono occhiate da tutti. Sono oggettivamente due belle ragazze. I compagni lasciano fare. Marcano il territorio con qualche effusione, così tanto per far capire che è roba loro. Decidono per un gommone abbastanza grande e spazioso, con un bel prendisole. Andrea porta la barca. E’ l’unico che ne ha competenze. Gli altri si affidano a lui. Appena fuori dal porto le ragazze tolgono i copricostumi. Flavio e Marta rimangono colpiti dal grosso seno di Paola. In costume non l’avevano mai vista. Entrambi guardano e non dicono nulla. Andrea invece si sofferma sul sedere di Marta. Alto e sodo. Il costume a brasiliana non nasconde le chiappe tornite e perfettamente proporzionate. Un bel fisichino. Paola capisce che Andrea sta guardando il culo a Marta. Gli si avvicina e lo pizzica sul sedere. E in un orecchio lo apostrofa “Cosa fai, le guardi il culo?” Andrea si imbarazza. Capisce di essere stato beccato dalla sua donna. Ridacchia e sminuisce e bacia la sua compagna. Da gas al motore del gommone e si dirige verso una cala che gli hanno segnalato. Marta ha voglia di fare il bagno e impaziente chiede al guidatore di fare alla svelta. I colpi del gommone sulle onde corte fanno ballonzolare i seni a Paola, che si sente gli sguardi furtivi di Flavio addosso. Le sue tette sono uno spettacolo. Arrivano in una piccola insenatura. Gettano l’ancora e subito Marta si tuffa. Gli altri la seguono. L’acqua e cristallina ed il fondale stupendo. Nuotano e parlano. C’è sempre un buon ritmo. Tutti sorridono e sono contenti. Marta vorrebbe mettersi in topless. Non sa se sia il caso. Non vuole imbarazzare i suoi compagni di vacanza. Quando è estate e non ci sono sguardi indiscreti, è solita rimanere solo con il pezzo sotto del costume. Lo dice a Flavio, il quale la sconsiglia. Dice che forse non è il caso. Lei ridacchia e gli ricorda che li hanno sentiti scopare proprio ieri sera…e che forse non darebbe fastidio proprio a nessuno. Poi pensa a Paola, ed al fatto che lei forse non è abituata mettersi così, con quel seno. In realtà Paola adora mettersi in topless. Lo fa quando è in barca da sola con Andrea. A volte rimangono entrambi tutti nudi. Ci sta pensando anche lei. Ma l’imbarazzo forse sarebbe troppo. Risalgono in gommone. I costumi sono fradici. Marta è incontenibile. Vuole mettersi in topless. Chiede senza troppi problemi, nonostante l’imbarazzo di Flavio, se a qualcuno da fastidio la cosa. Paola e Andrea si dimostrano indifferenti, e la invitano a fare come vuole. Si leva il pezzo sopra. Andrea non può fare a meno di notare il seno piccolo ma perfetto. Due mezze mele proporzionate. Flavio prova imbarazzo. Paola vorrebbe fare lo stesso. Guarda Andrea. Il quale capisce al volo. Non vuole mettere la sua donna nella condizione di sentirsi meno apprezzata. E in modo del tutto naturale alza le spalle e le dice “Fai come vuoi amore mio, non credo si imbarazzi nessuno” Paola senza dire nulla si slaccia il reggiseno. Flavio per fortuna ha gli occhiali da sole. Può osservare quel capolavoro che sono le tette di Paola. Grandi, sode, dritte. Non ha mai visto nulla di simile. Marta invece, ancora una volta vulcanica, non può fare a meno di stare zitta. “Cavolo Paola, madre natura con te è stata proprio di manica larga!” Paola arrossisce e cerca lo sguardo di Andrea. Il quale le viene in supporto come sempre sa fare in questi momenti “Paola è stata molto fortunata, ma forse il vero fortunato sono io” Paola ride. Flavio è visibilmente in imbarazzo. Ci pensa Andrea di nuovo: “Bhe Flavio, mi pare che pure tu sei caduto bene!” Flavio ride e si rilassa. Marta gli da un bacio e ad alta voce “Dai Flavio, non imbarazzarti!”. Ridono spensierati. L’imbarazzo man mano si affievolisce. Tra un bagno e l’altro Marta e Flavio si allontanano dal gommone. Arrivano su uno scoglio. Marta ridendo si rivolge a Flavio “Hai visto che poppe ha Paola?” Flavio non sa che dire, le ha viste e come. “Si, le ho viste”. Ha paura di ferire la sua donna e di farla sentire inferiore. In realtà Marta è sicura si sé ed intelligente. Non si sente in competizione con Paola. “Ti piacciono eh?” Flavio arrossisce. Non sa bene cosa dire. Marta lo avvicina e lo bacia. E gli mette una mano sul costume. “Dai, me lo puoi dire che ti piacciono…tanto mica sono gelosa.” “Si, mi piacciono.” “Mhmmm vedi, non fare il timido con me”. Sono su uno scoglio, da li nessuno li vede. Marta gli infila una mano nel costume. Flavio non è pronto. Il membro è molle e a riposo. Marta lo smanaccia un po’ e senza tirarlo fuori comincia a masturbarlo. Flavio sembra apprezzare, anche se come sempre è in una situazione che gli crea disagio. Marta insiste. Si struscia sul suo corpo bagnato. “Dai perché non mi scopi qui, sulla roccia?” e con modi provocanti continua a strusciarsi e a guardarlo. Non c’è nessuno che li vede. Ma chiunque potrebbe arrivare via mare da un momento all’altro. Marta sembra non prendere in considerazione minimamente la possibilità. A Flavio è venuto duro. Non sa che fare. Si farebbe volentieri la sua donna. Ma è terrorizzato dall’eventualità di essere visto. Sta toccando a sua volta la sua donna. Decide di rituffarsi in acqua. Marta rimane male e lo segue. Forse dall’acqua sarebbero meno visibili. Si appoggiano alle rocce, stando però con il corpo in acqua. Marta si è allargata il costume ed ora è sopra di lui e si sta infilando il cazzo dentro. Si muove veloce. Le piace. Flavio è più rilassato. Sono abbracciati. Di colpo un rumore di barca. Arrivano due gommoni. Devono interrompere. Se solo fossero arrivati 30 secondi prima, li avrebbero visti li sulla roccia con il cazzo di Flavio di fuori e Marta che lo toccava. Si mettono a ridere. Marta decide che è il momento di tornare al gommone. E con disappunto fa presente al suo uomo che hanno un lavoro in sospeso. Nuotano sino alla barca. Andrea e Paola sono sdraiati sul prendisole. Andrea ha spalmato la crema a Paola. Cosa che adora fare. Si è eccitato e per un bel po’ è dovuto stare a pancia sotto per non far vedere l’erezione a tutti. Gli altri due risalgono in barca. Marta è euforica. Propone di iniziare a mangiare i panini che hanno preparato. Sono tutti d’accordo. Paola le viene in aiuto e distribuiscono le vivande. Marta tiene banco ancora una volta: “Siamo andati a quello scoglio, avevamo trovato un po’ di intimità ma poi sono arrivate le barche…” Andrea ride di gusto. “Bhè, potevate pure trovare un posto un po’ più appartato!” Paola ride pure lei. Non si sente per nulla imbarazzata. Con un altra coppia forse non si sentirebbe così a suo agio. Con loro è diverso. E poi Andrea conduce sempre magistralmente il gioco. Interviene Flavio “E’ che quando a Marta vengono certe idee, qualsiasi posto è buono!” Ridono tutti. Marta replica: “Diciamo che invece a Flavio va bene solo chiuso in camera!” Paola interviene, non vuole sentirsi esclusa. “Bhe anche a qualcun altro qui presenete…sembra sempre di essere spiato” Andrea sta al gioco. Si sta divertendo. “Amore mio, tu non ti rendi conto che a volte ti sentono tutti!”. Paola si imbarazza. Gli lancia un’occhiata. Ma trova lo sguardo rassicurante del suo uomo. Che sembra dirle “Stiamo giocando Paola, non preoccuparti”. E’ di nuovo Marta a buttare il carico. “Bhe, stanotte ci avete dato dentro”. Ecco. Paola ora è rossa. Imbarazzata davvero. C’era da aspettarselo. Marta non sa stare zitta. Andrea ridacchia e risponde “Stanotte? Noi? Bhè quello è nulla!” Paola crede che il suo uomo stia esagerando. Lo fulmina con uno sguardo. Lui la guarda sicuro. Le strizza l’occhio. Paola ha bisogno di Andrea. E’ la sua ancora. In tutto. Lo vede sicuro e sta al gioco. Però non vuole fare emergere Marta. Le da fastidio la sua intraprendenza. Però non vuole essere da meno. E allora prende coraggio “Bhe ragazzi….voi due quasi sfondate il lettino prendisole”. Marta scoppia a ridere. Flavio è paonazzo. Paola ride con gusto, in modo liberatorio. Forse aveva bisogno di dirglielo. Marta non sembra essere minimamente imbarazzata. E replica subito “Bhè ora siamo più intimi, non credete?” Flavio è ammutolito. Andrea è sorpreso della risposta di Paola. Ma in cuor suo trova la situazione molto eccitante. Comincia a balenargli nella mente la possibilità di trasformare la vacanza in qualcosa di molto eccitante. Non è sicuro di Flavio. Non lo conosce abbastanza. ma ha inquadrato perfettamente Marta, e conosce abbastanza bene sua moglie per sapere fino a dove può osare. Si esce velocemente dall’imbarazzo. E’ Marta a cambiare discorso. Ora le due donne sono vicine, distese sul prendisole a pancia in giù. E parlano tra loro. Con la classica sintonia di due donne che vogliono fare amicizia. Flavio è a poppa con Andrea. E’ meno imbarazzato di prima, ma un po’ subisce la brillantezza dell’amico. Andrea lo toglie dall’imbarazzo “Senti Flavio, non volevo imbarazzarti con qualche battuta di troppo, scusami” “Ma no tranquillo. Sono fatto così. A volte Marta è un vulcano e io fatico a starle dietro”. Andrea percepisce la voglia di Falvio di essere comunque all’altezza della situazione. E decide di averlo complice. “Falvio, la tua donna è meravigliosa. E’ molto simpatica e direi molto intelligente. Dote rara.” Flavio annuisce. “Marta è splendida. Sono innamorato perso di lei.” Andrea rincara la dose “Siamo due belle coppie. Non ci siamo mai trovati così bene con nessuno” Flavio stupisce Andrea e va oltre “Bhè, io sono fortunato, ma tu non sei da meno. Paola sembra la reincarnazione di una dea greca”. Andrea gongola. “Si, Paola è una gran fica. E’ donna di rara sensibilità. Ci sto davvero bene.” I due si guardano complici. Andrea è convinto che Flavio abbia capito che potrebbero davvero divertirsi. Sono diversi, ma entrambi due uomini belli e sicuri. Andrea lo guarda complice e va al sodo “ Se siamo bravi questa vacanza può diventare davvero divertente, non trovi?” Flavio ride. Per un momento si vede loro quattro sul letto che fanno l’amore tutti insieme. Deve tornare alla realtà per non avere un’erezione. “Dire proprio di si”.
Paola e Marta stanno parlando di matrimonio. Marta ascolta i racconti di Paola e fa tesoro di tutti i consigli di Paola. A breve lei e Flavio si sposeranno e tutti i preparativi sono in corso. A Paola Marta piace. E’ un po’ vulcanica, molto diversa da lei. Ma le ha sempre dato delle buone sensazioni. E’ intelligente e la ascolta. Ed a Paola piace molto essere ascoltata. Le da sicurezza. Così come Marta apprezza la saggezza di Paola, sempre elegantissima e misurata nei modi. La invidia un po’. Vorrebbe avere la sua eleganza. E dopo un po’ che parlano glielo fa anche presente. Paola è molto contenta. Si sente intima con Marta. Non la teme come rivale. Non sente la competizione che spesso soffre con altre donne. E poi Marta non fa l’oca con Andrea. ha accanto Flavio, che è bellissimo. E Paola pensa che non abbia bisogno di fare la cretina con il suo uomo. Paola vuole chiarire quello che è accaduto la notte prima. Ci tiene. E prende lei l’iniziativa. “Senti, riguardo la battuta di prima del lettino sfondato…bhè scusa se ho esagerato. Non vorrei averti dato fastidio.” Marta sorride complice. “Ma no dai. Siamo due coppie. Sono cose normali. Non pensavo si sentisse fino in camera.” In realtà Paola non ha solo sentito. Glielo dovrebbe dire, forse. Non sa che fare. “E poi noi abbiamo sentito voi”. “ Si Marta, ma io voi ho anche visto”. Marta sgrana gli occhi “Oh mio dio!” e scoppia in una sonora risata. “Che figura di merda!” Paola ride anche lei. Marta all’idea di essere stata spiata si diverte parecchio. In fondo è una cosa che avrebbe sempre voluto fare. Ma non può essere troppo sfacciata. Però intuisce una cosa. Capisce che probabilmente a Paola è venuta voglia di scopare dopo averli visti. E così chiede: “Ma ci ha visto anche Andrea??” Paola cade nel tranello. Non ha idea di cosa stia pensando Marta. “No, Andrea dormiva” E così Marta ha la risposta che voleva. Capisce che l’amica, dopo averli visti, si è eccitata ed ha svegliato il marito per farsi dare una ripassata. Marta non sta zitta. “Ah, e poi l’hai svegliato tu per fartelo?” Paola arrossisce. Marta ride. Paola si sente al muro. L’amica ha capito tutto. “Dai Paola, sei rossa da fare spavento. Ma non ti imbarazzare, avrei fatto lo stesso!” Paola si rilassa un po’. “Bhè eravate un bello spettacolo”. Marta si sta eccitando. Sente la vulva pulsare e gonfiarsi. Si immagina Paola eccitata nascosta dietro la finestra. Non sa che si è anche masturbata e che è venuta quando è venuta lei. Ma le basta immaginarsela li. “ E poi ti sei infilata sotto le coperte e hai svegliato il tuo uomo?” Paola risponde di si. Marta sente il fuoco dentro. Se li immagina a letto che scopano. Li ha sentiti e ora prova con la fantasia ad immaginarsi Paola con quelle enormi tette che si fa chiavare dal marito. E si immagina Andrea, con quel fisico possente e maturo che la colpisce da dietro. Non nasconde l’eccitazione all’amica “Bhe, la situazione è molto eccitante, non trovi?” Pronuncia quella frase con un tono di voce basso, provocante e serio. Paola fa cenno di si con la testa. Ma un po’ si vergogna. Marta le passa una mano sul fianco. A Paola quella mano sembra di fuoco. Non si è mai trovata in una situazione così. Non si è mai eccitata per il tocco di una donna. Non ha mai avuto la mano di una donna sul suo corpo. Marta nemmeno. Solo nelle fantasie sue e di Flavio. Solo in alunne situazione hanno fantasticato immaginando Marta con un’altra donna. Ora quella fantasia sembra potersi avverare. I due compagni da poppa osservano in silenzio la scena. Le amiche non si accorgono di essere osservate. Marta sta accarezzando il fianco e la coscia di Paola che rimane immobile e fissa Marta negli occhi. I due uomini si guadano e sorridono complici. Flavio sussurra ad Andrea “Mi sa che qualcun altro sta pensando quello che pensiamo noi”. Marta si avvicina a Paola. Le due donne sembrano estraniarsi completamente dall’ambiente. Paola vorrebbe guardare Andrea. Distoglie un attimo lo sguardo. Incrocia quello del suo uomo. Ha bisogno di sapere cosa pensa lui. E basta uno sguardo. Andrea annuisce. Paola trova il coraggio che serve. Marta capisce che l’amica si sta distendendo. La bacia. Sulle labbra. Piano. Paola ci sta. Si lascia baciare. Marta ora le infila la lingua piano. I due uomini sono zitti. Si godono la scena. Le lasciano fare. Ora stanno limonando davanti a loro. Andrea accende il motore del gommone. Devono andare in un posto più appartato. Le donne non sembrano nemmeno accorgersene. Flavio ha il cazzo di marmo. Andrea anche. La situazione è degenerata in pochi minuti. Ben prima di quanto avrebbero entrambi ipotizzato. Mentre Andrea Manovra il gommone salpa l’ancora, le due donne si baciano con passione. Marta sta toccando i grossi senti di Paola. Andrea fa rotta verso il mare aperto. C’è un grosso faraglione poco lontano. Pensa che ormeggiare dietro il faraglione verso il mare aperto possa essere un buon punto per ripararsi da sguardi indiscreti. Ci arriva in poco tempo. Ormeggia il gommone con l’aiuto di Flavio. Le due donne continuano a ridere e a baciarsi tra loro. Si sono sfilate i pezzi sotto del costume. Sembrano esplorare con delicatezza i rispettivi corpi. I due uomini sono arrapatissimi. Flavio è rosso in volto. L’erezione gli spunta dal costume. Andrea lo osserva e capisce che il ragazzo deve avere un arnese di tutto rispetto. Anche lui è già duro. Marta ora guarda i due uomini e si rivolge a Paola “ Che dici, li vogliamo o li lasciamo li a guardarci?” Paola è indecisa. Le piace quello che sta succedendo. Vorrebbe Andrea accanto. Non è sicura di essere pronta a farsi anche Flavio. Marta capisce la titubanza. “Facciamo così, ognuno gioca con il proprio uomo. Solo noi possiamo toccarci.” Paola annuisce. E’ quello di cui ha bisogno. Marta spiega le regole ai compagni. Che accettano. Flavio sperava andasse così. Non si sente affatto pronto per vedere la sua donna scopata da Andrea. Non vuole però rovinare quell idillio. Andrea annuisce come sempre sicuro. E si toglie subito i pantaloncini. Flavio lo segue. E tira fuori un arnese di tutto rispetto. Andrea lo guarda e come sempre è capace di dire la giusta battuta al momento giusto “Ma tu con un arnese del genere mi fai fare brutta figura!” Flavio ride compiaciuto. Marta anche. Paola vede il membro di Flavio. E’ grosso. Ben più grosso di quello di Andrea. Marta la vede e gioca subito “hai visto che arnese ha Flavio?” Paola fa cenno di si. ma ora ha altro per la testa. Mentre le due donne si baciano, i due compagni si sistemano sulle gambe delle rispettive compagne. Andrea conduce il gioco e apre le gambe di Paola e comincia a leccarla. Flavio fa lo stesso. Ora si sentono le due donne gemere di piacere mentre si baciano e mentre si toccano. Paola è rapita dal piacere. Marta non la molla un secondo. Flavio osserva la fica di Marta, completamente depilata. Mentre Paola ha una cespuglio folto e molto curato. Andrea la sta leccando con gusto. Ci sta infilando un dito dentro. Paola sembra apprezzare. Marta subisce da Flavio lo stesso trattamento. Ora Andrea si alza. E decide di imporre lui le regole del gioco. “Dai ragazze, fate da sole che noi ci godiamo lo spettacolo”. Marta da corda ad Andrea. Si solleva e fa mettere Paola seduta. La abbraccia e la bacia e le allarga le gambe. Paola come sempre cerca l’approvazione di Andrea, che immancabile arriva. Marta sta leccando la fica a Paola. Andrea si tocca. Flavio anche. Le guardano e si eccitano da impazzire. Paola gode ed ansima. Marta è indaffaratissima. Paola sente quanto Marta sia brava. E’ inevitabile. La sta leccando e la sta toccando come lei vorrebbe essere toccata. Andrea si avvicina a Paola. Si solleva e le avvicina il membro alla bocca. Le accompagna delicatamente la testa e glielo infila in bocca. Paola non capisce più nulla. Ha un cazzo in bocca ed una donna che le sta leccando la fica. Flavio è un po’ fuori dai giochi. Non sa bene che fare. La scena lo eccita da impazzire ma difficilmente trova una collocazione. Andrea capisce la situazione. E non lo vuole fare fuori. Sa che anche lui ha bisogno di interagire. Allora si china sulla testa di Paola e dolcemente le sussurra “Perchè non lo succhi un po’ anche a Flavio, mi faresti contento”. Paola non ci sta capendo più nulla. Paola ora farebbe qualunque cosa. Purchè guidata da Andrea e con la sua approvazione. C’è però quel patto con Marta di prima. sarà d’accordo? Andrea capisce ed è lui a chiarire l’equivoco. “Ehi Marta, il tuo uomo ha bisogno di attenzioni, che ne dici se ci pensa Paola mentre tu ti prendi cura di lei” Marta annuisce. E’ presa dall’eccitazione di quello che sta accadendo. Si fida di Flavio. Ormai tutto è lecito. Andrea lo tira verso di loro. Paola si sistema in modo da riuscire a succhiare entrambi gli uomini mentre Marta la lecca. Prende il membro di Flavio in mano. E’ grosso. Molto grosso e lungo. Diverso da quello di Andrea. Che ancora una volta guida la sua donna “Hai visto come è grande? Ti piace eh?” Paola annuisce e comincia a succhiarlo. Alterna da un membro all’altro. Flavio è eccitatissimo. Gli piace tutto quello che sta accadendo. E gli piace anche Andrea. In quel momento sente attrazione anche per quel ragazzo e per il suo membro. Andrea sembra capire anche questa cosa. E prende in mano il cazzo di Flavio. Ed aiuta la moglie a dare piacere all’amico. Marta vede la scena. E’ eccitatissima. Nessuno si sta prendendo cura di lei. Si sta toccando da sola. Ora si inginocchia e vuole prendere parte alle danze. Prende il cazzo ad Andrea e se lo mette in bocca. E poi si avvicina alla faccia di Paola. E alterna baci a Paola e succhiate ai due maschi. Ora incita il suo uomo, lo vuole accontentare. Non ci sono più freni di nessun genere. Ora tutto è lecito e possibile. Si stanno amando in quattro, si stanno danno piacere con rispetto e con intelligenza. “Dai Flavio, mettiglielo fra le tette.” Paola annuisce e si solleva quel tanto che basta per fare arrivare i suoi seni sul cazzo di Flavio. Che lo infila e ansima di piacere. Andrea intanto si sta chinando su Marta. Capisce che ancora non ha avuto le giuste attenzioni. Inizia a leccarla dolcemente aiutandosi con un dito. Marta è la più chiassosa. Non riesce a non urlare la sua eccitazione. Flavio si sta godendo le tette di Paola che alterna il lavoro con bocca e seni. Ogni tanto vede Andrea impegnato a dare piacere a Marta e si eccita sempre più.
Andrea dopo la copiosa leccata Marta, prende ancora una volta il gioco in mano. Prende Paola e la sistema a quattro zampe sul divanetto. Invita Marta a fare lo stesso. Si sistemano una opposta all’altra. Hanno il viso difronte e possono baciarsi. Andrea fa cenno a Flavio che capisce al volo. Ora i due uomini penetrano le rispettive donne da dietro. E intanto loro si abbracciano e si baciano. I due uomini ogni tanto si guardano e cercano di tenere lo stesso ritmo. I colpi sono ritmici e ben assestati. Le due donne stanno impazzendo. Paola sente che sta per venire. Lo fa sapere agli altri. Flavio anche. Marta sta urlando e si sta dimenando. Andrea non ne ha per molto. Il primo è Flavio che si svuota dentro Marta. Che urla di piacere e viene con lui mentre limona con Paola. Subito dopo è Paola e godere mentre Andrea aumenta il ritmo e cerca il suo orgasmo. Gode anche lui. Si svuota e si appaga. Ora le due donne sono sul divanetto e si baciano languidamente. I due uomini sono li in piedi, con i cazzi fradici e ormai mosci. Si guardano ed Andrea sorride a Flavio “Ormai possono fare a meno di noi”. Paola e Marta sembrano due amanti di lungo corso. Si stanno baciando e accarezzando come se si conoscessero da sempre. Andrea e Flavio si tuffano in acqua. Le lasciano li, nel loro piacere. Le due ragazze si guardano. Sorridono. Sono imbarazzate. Ma anche appagate dall’esperienza. Si alzano e vedono i due uomini in acqua. Marta è la prima a tuffarsi. Paola la segue e nuota verso Andrea che con un grande sorriso soddisfatto la aspetta. Abbraccia forte Andrea e lo bacia. “Ti amo Andrea, è stato bellissimo”. Marta è addosso a Flavio. Fa lo stesso. Flavio è ancora incredulo di tutto quello che ha visto. Marta lo stringe. Gli tocca il membro ancora un po’ duro. Lo guarda con un sorriso malizioso e complice. Si baciano. “Marta sei splendida”.
Rimangono a mollo per un po’. Poi è Andrea a richiamare il gruppo “Ehi, volete fare notte? Sarà il caso di tornare.” Rimontano in gommone. Le due donne si asciugano e si mettono i copricostume senza sotto nulla. Flavio le apostrofa “Così al porto vi fanno la radiografia!”. Le due ragazze si guardano e trovano coraggio nello sguardo dell’altra. Paola risponde audace “Bhe, diventi di colpo geloso?” Andrea si fa una risata e da gas. Tornano a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *