Serata in spiaggia.

Dopo che mia moglie Sissi mi ha confessato i suoi due e unici tradimenti con Pino il suo ex datore di lavoro, e con Peppe un calciatore professionista , ma io al contrario di molti mariti che si incavolano per questo , mi sono eccitato da morire .
E si mi sono scoperto un marito che gli piace ascoltare la propria moglie che racconta i particolari dei suoi tradimenti.
Ma torniamo al racconto…………………..
Arriva una sospirata vacanza in un villaggio al mare con mia cognata Rosy e il marito Andrea dove tra un uscita in barca e una serata al falò con tanta birra e focaccia Rosy si addormenta accanto al falò, mentre mia moglie Sissi non si stacca un attimo da mio cognato. Ormai la tresca tra loro aumenta ed io noto tra loro un continuo aumento di contatti e sfioramenti, cosa che mi fa letteralmente impazzire. Vorrei dire a Sissi di farsi più audace ma avevo paura di rovinare tutto, finche non arrivo l’idea di fingermi ubriaco x farli sentire più disinibiti. Presto i due si allontanarono dal falò e si appartano dietro una barca, io da lontano li seguivo, ho il cuore in gola ma sono eccitatissimo e il cazzo mi sta esplodendo .Sicuri di non essere osservati i due cominciano a baciarsi, mia moglie non perde tempo e comincia a fargli un pompino ,non vedevo benissimo ma si sentivano i baci di Sissi sul cazzo di Andrea che ansimava e la incitava a prenderlo tutto in bocca, io intanto ero li nascosto a segarmi come un adolescente…una due seghe una dietro l’altra ,avevo sempre il cazzo dritto nonostante mi masturbavo per la terza volta .Ora Andrea fa mettere mia moglie a pecorina e comincia a scoparla prima piano poi sempre più forte ,Sissi la mia bella mogliettina stava davanti a me a farsi fottere come una troia da suo cognato. Non contento Andrea tira fuori il cazzo ora vuole il culo ,Sissi non dice no ,glielo prende di nuovo in bocca lo bagna per bene insalivandolo dalla punta ai coglioni, per poi si girarsi ..sento un urlo …Andrea glielo ha piantato in culo ,lei non ce la fa più a trattenere le godute ,ora gode come una troia e urla sono una troia sfondami sono una vacca , e lui si si ti sfondo puttana ..vai a chiamare quel cornuto di tuo marito e lei si si è un cornuto …un grande cornuto vorrei che vedesse come mi faccio fottere A questo punto non ce la faccio più esco dall’ oscurità e mi presento davanti ai due, che rimangono un attimo basiti dalla mia presenza , ma io dico di stare tranquilli e di continuare che avevo visto e previsto tutto .Un breve imbarazzo e Andrea continua a fottere Sissi nel culo ma questa volta avevo un posto in prima fila e potevo tenere le mani a mia moglie e baciarla fino a quando Andrea tira fuori il suo cazzo ………davvero enorme dal culo di mia moglie .
Nel buio non avevo potuto vedere che mio cognato era davvero ben dotato ,quella troia di Sissi aveva scelto giusto da chi farsi rompere il culo. Ora il cazzo gigante di mio cognato era proprio di fronte al viso di mia moglie, con un paio di colpi di sega con arroganza glielo lo punta addosso un breve gemito e lo stronzo gli arriva in pieno viso sborrando un enorme quantità di sperma, dove Sissi si lecca che labbra soddisfatta di averlo fatto godere come un porco. La mattina seguente un forte imbarazzo tra me e mia moglie che quasi voleva scusarsi dell’ accaduto dando colpa al alcool e alla serata goliardica ..ma io la rincuorai dicendo che non c’era niente da farsi perdonare e che io ero orgoglioso di lei che mi aveva fatto passare la più bella serata della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *