CateMarcy in Spiaggia – 2

C’è sperma ovunque , un vero schifo , ma alla troia non dispiace , lo sconosciuto tira fuori l’uccello dal sedere si sfila il profilattico e le viene sulla schiena abbronzata.
Anch’io non resisto più , lo tiro fuori all’ultimo istante e le macchio la pancia.
Siamo tutti esausti. Decidiamo per un bagno rinfrescante , tranne il marito , pover’uomo ha guidato una notte intera e si mette pancia all’aria a dormire.
In acqua , circa 15 persone , tutti fingono di aiutarla a ripulirsi ma in realtà la palpano , la svergognata ne ride.
Qualche cazzo inizia a ergersi di nuovo , lei se ne compiace tastandoli.
Piccoli brutti cazzi vecchi , che troia assurda , è una ninfomane insaziabile!
Io esco dall’acqua , è un po uno schifo tutto quello sperma galleggiante , di lei non si vede nulla , è circondata da uomini flaccidi , che la palpano e si masturbano.
Non ho visto , ma qualcuno sarà sicuramente venuto di nuovo.
Torniamo sulla prima spiaggia , esausti , e ci godiamo un paio d’ore di sole , la fame si fa sentire e decidiamo di mangiare un boccone.
Mi invitano sul loro camper , Cate è una bravissima cuoca , mentre parliamo di calcio col marito (siamo entrambi juventini) , lei prepara un veloce ma delizioso manicaretto.
E’ una maga ai fornelli non quanto coi cazzi , ma brava.
Mentre apparecchia il minitavolo , bussano alla porta , sono dei ragazzi che hanno conosciuto questa mattina appena arrivati.
Avranno sui 18 anni , effettivamente hanno appena finito il liceo , sono in vacanza e si sono imbattuti nella dea , parlano… sembra che stamattina non l’abbiano soddisfatta.
Ma adesso c’è la pasta in tavola e a lei brucia il clitoride , dovranno aspettare.
Si siedono pure , ma non ci riescono.
Come biasimarli? Lei ha una canottierina senza reggiseno e solo un paio di slip.
Io mi limito a qualche pacca sul sedere , ma loro sono degli allupati , non le danno il tempo di mangiare.
Le tirano fuori le tettone e le palpano con forza mentre si smanacciano , mettono la cappella nel suo piatto , la poverina è costretta a leccare i cazzi fra un morso e l’altro , perchè le tirano di forza la testa.
Lei ha voglia , ma ha la vagina e il culo arrossatissimi , non può scopare.
Sposta il piatto , toglie la canottiera e li spagnoleggia frettolosamente , le danno della puttana e vengono in pochi minuti.
Finalmente può mangiare e invitarli ad andarsene con una scusa.
Riassettiamo e ci mettiamo a dormire tutti e tre , loro ronfano alla grande , io s**tto qualche fotografia.
Di pomeriggio giro in centro tranquillo , quando è stata appagata dai cazzi , sembra una suora , non degna gli uomini di uno sguardo.
Ormai sono le sette , siamo ancora in giro quando ricevono un invito per una cena da una coppia amica del posto , perchè c’è una specie di festa patronale , mi sento di troppo , ma insistono per invitarmi.
E’ imbarazzante il sub invito no?
Non ho neppure vestiti adatti.
Però sono talmente insistenti e cortesi che sembra brutto rifiutare.
Arriviamo , è la tipica casa a mare , un po disordinata , sabbia ovunque. I padroni di casa sono una coppia sui 35 anni , lui alto , grassoccio e pelato , lei sempre alta , bruttina di viso ma schifosamente magra , non arriverà ai 50 chili.
Persone a modo anche loro , la pizza però è immangiabile , alta e gommosa.
A un certo punto , arriva un’altra coppia , vicini di casa sulla sessantina. Si conosco bene tutti , mi sento davvero fuori luogo e mi isolo.
Allora il padrone di casa mi fa “allora te la sei scopata Cate?” , mi spiazza , non pensavo scopassero anche con loro , pure i vicini non sembravano sorpresi.
Io non rispondo , la Dea ribatte “si si è bravo , oggi mi ha spellata”.
L’atmosfera cambia , da clima conviviale si trasforma in CateMarcyDay , tutti iniziano a spogliarla e baciarla ovunque.
Anche le due donne. Sentiamo spari , sono i fuochi. Tutti fuori al balcone , ma la troia è nuda.
Non le frega , esce così , c’è gente in strada , ma anche fuori alle altre balconate.
Noi sull’uscio , lei piegata sul balcone , quel porco del marito a fare un video col cellulare , mentre la sessantenne glielo tira e glielo massaggia.
Rientriamo , noi tre uomini su di lei a otturarle a turno tutti i fori che ha e il marito con le due donne.
Ma non le chiava , sono due cessi , una mollissima e l’altra senza forme , una lo sega e l’altra gli massaggia le palle.
Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *